iconeFB Le Webcam iconeFB I video iconeFB Diaporama iconeFB Mappa di Le Lavandou Contattaci
< Indietro

La flora e la fauna

Home >Scopri > Passeggiate & Scoperte > La flora e la fauna

  • banc de castagnoles - Crédit photo H.Colombini
  • Posidonies
  • Panoramique posidonie - Crédit photo H.Colombini
  • Oursin - Crédit photo H.Colombini
  • Etoile-de-mer- Crédit photo H.Colombini

La posidonia per proteggere le spiagge di Le Lavandou...

posidonies_resize5f7n8P6qQgL1U_resize5f7n8P6qQgL1U
La Posidonia: per evitare l'erosione delle spiagge...

Se hai occasione di frequentare Le Lavandou nel periodo invernale, lo spettacolo delle spiagge ricoperte di alghe secche non ti è sicuramente sfuggito. E incrociando il primo abitante di Le Lavandou a chi hai chiesto precisazioni, ti ha parlato della posidonia con un'aria famigliare. Con uno sguardo inquieto e dubitativo, ti sei sicuramente detto: "Quès aco?". Come indicano i pannelli posizionati dai servizi municipali per sensibilizzare il pubblico, questa posidonia di colore scuro è un'insieme di foglie depositate dalle onde.

Ogni anno, queste piante acquatiche, localizzate in profondità, testimoniano la buona salute dell'ambiente marino. Sono preziose per l'ecosistema poiché apportano ossigeno. In pieno inverno i sedimenti lasciati sulla spiaggia scompaiono, ritirati automaticamente dal mare.

La natura è ben fatta.



Caratteristiche dell'erbario di posidonia:
 
La Posidonia (Posidonia Oceanica), è una pianta con un fiore superiore (diverso dall'alga), che fiorisce e produce frutti.
 
 
Gli erbari di Posidonie ricoprono una superficie fino a 35 m di profondità (zona con sufficiente luce per realizzare la fotosintesi) giocano quindi un ruolo essenziale per la vita marina:
 
Produzione di una grande quantità di O2 (fotosintesi): vera e propria foresta sottomarina, erbario di Posidonie chiamato "Polmoni del Mediterraneo"
Rifugio contro i predatori, luogo di riproduzione e di allevamento dei piccoli: accoglie un quarto delle specie del Mediterraneo (salpe, seppie, cavallucci marini, ricci...) Gli animali si nascondono restando vicino alle radici, assumendo la forma o il colore della Posidonia.
Fonte di nutrimento importante.
Ruolo di fissaggio dei fondali grazie alle radici.
Favoriscono la protezione del litorale, limitando la forza delle onde e riducendo l'erosione delle spiagge grazie alle foglie morte (nastri) accumulate che formano uno strato di protezione chiamato "banchi di posidonia". Le palle di Posidonia sono formate dal movimento del mare a partire dalle foglie.
 
La Posidonia e le alghe sono delle piante (flora sottomarina) e costituiscono quindi la 1a maglia della catena alimentare. Qualsiasi disturbo del sistema vegetale (inquinamento dell'acqua...) causa rottura consistente della catena alimentare.

Degrado della vegetazione:

  • Evita di raccogliere i fiori. Non fumare, non accendere fuochi, non campeggiare
  • Non abbandonare alcun rifiuto, sacchetti di plastica: ogni anno 2 000 000 di uccelli e 100 000 mammiferi marini intrappolati e soffocati
  • Tieni il cane al guinzaglio, non andare in moto o fare 4X4
  • Un'ancora lavora i fondali = propagazione della Caulerpa Taxifolia: caccia questa viaggiatrice clandestina